Autore: SiciliAntica

L’incastellamento di Pietra di Roma, genesi di un complesso e di un toponimo a Torrenova.

L’incastellamento di Pietra di Roma, genesi di un complesso e di un toponimo a Torrenova.

di Giuseppe Ingrillì Nell’odierna Torrenova, antica marina di San Marco d’Alunzio, esiste un complesso architettonico rilevante che sopravvive all’aggressione dell’uomo moderno. L’incuria e l’abbandono che regnano all’interno del manufatto non hanno cancellato la sua presenza, ma anzi hanno aggiunto, nel pieno di una emergenza storica, il carattere di bene da tutelare...

Dall’Inquisizione a San Marco d’Alunzio le vicende dell’ebreo alcarese Matteo Carruba, mandato al rogo.

Dall’Inquisizione a San Marco d’Alunzio le vicende dell’ebreo alcarese Matteo Carruba, mandato al rogo.

di Michele Manfredi-Gigliotti Per ricercare e rinvenire le origini dell’Inquisizione, è necessario effettuare una retrocessione cronologica e ambientarci nel tempo in cui si tenne il Concilio di Verona, che fu presieduto da papa Lucio III. Correva l’anno 1184 e, nell’occasione, vennero gettate le basi progettuali per l’istituzione dell’Inquisizione, a cui la...

Il culto di Santa Lucia nella piana di Capo d’Orlando, 400 anni di storia.

Il culto di Santa Lucia nella piana di Capo d’Orlando, 400 anni di storia.

di Giuseppe Ingrillì Il territorio di Naso, nel corso della sua lunga storia, ha espresso una forte identità religiosa, partecipata e sentita, vissuta in una serie di tappe di cui due fondamentali e lontane nel tempo.La prima ruota attorno alla figura popolare di Cono Navacita, che manifesta l’essenza stessa dell’ideale di...

Iconografia di Maria SS. di Capo d'Orlando

Iconografia di Maria SS. di Capo d’Orlando

di Giuseppe Ingrillì e Antonino Ravì Monaca Storicamente, l’effige di Maria SS., custodita nella chiesa sul monte di Capo d’Orlando, è considerata una piccola replica della ben più nota statua della Madonna venerata a Trapani.Alla luce delle note vicende che hanno interessato la sacra effigie, è possibile oggi poterne riconoscere questa...

Il Vaporetto di Gliaca di Piraino

Una memoria da ritrovare, il vaporetto fantasma di Gliaca di Piraino.

di Giuseppe Ingrillì Il mare che circonda la Sicilia è sempre stata la strada che l’ha legata al mondo, da lì arrivavano risorse e ricchezze, liberatori o assedianti, da lì passavano opportunità o sciagure. In una Sicilia pre unitaria, ancora rurale, pericolosa, con malmesse vie di comunicazione e “malupassi” ad ogni...

La genesi dell’archetipo di santità a San Filippo di Fragalà.

La genesi dell’archetipo di santità a San Filippo di Fragalà.

di Giuseppe Ingrillì C’è una vibrazione antica che il Demiurgo ha posto a dimora nel luogo che risponde al nome di San Filippo di Fragalà nelle terre di Frazzanò. Un punto di forza, connesso alla corrente tellurica del mondo, che proietta e amplifica nell’universo la sua aurea. Un’Anima Mundi che ne...

La Sigillata Italica nei centri dei Nebrodi e la produzione siciliana di Cn. Domitius

La Sigillata Italica nei centri dei Nebrodi e la produzione siciliana di Cn. Domitius

di Francesco Collura La “Terra Sigillata”, termine con il quale si definisce una classe ceramica che ebbe diversi luoghi di produzione nel Mediterraneo e principalmente o almeno inizialmente la Penisola italiana (“Sigillata Italica”) caratterizza tutti i contesti archeologici la cui cronologia è compresa tra la seconda metà del I secolo a.C....

Naso e il suo Governo: 900 anni di storia di una città Nobilissima

di Aldo Cumia (Responsabile Archivio Storico del Comune di Naso)   L’approfondita cronologia dei Baroni, dei Conti e dei Sindaci di Naso, nel contesto storico di questo antico centro urbano, serve a ricordare e rimarcare quanta storia si nasconda dietro un semplice elenco di nomi appartenuti, in realtà, a illustri e...

1860 – I Garibaldini testimoni della “malaria” a Capo d’Orlando

1860 – I Garibaldini testimoni della “malaria” a Capo d’Orlando

di Giuseppe Ingrillì Un vecchio detto siciliano recita: “‘nta ogni paisi d’ ‘a Sicilia Garibaldi àvi sempri ‘na casa”. Dando per buono questo convincimento siculo, non possiamo non notare come il percorso dell’eroe dei due mondi venga, nell’immaginario comune, scandito e identificato dai luoghi di sosta e d’accoglienza in cui Garibaldi...